NERO

NERO. Parlo di una mostra ma non deve stupire se ho inserito l’articolo nella categoria Amici. Pasquale “NERO” Galante è prima di tutto l’ Amico che dedica il suo impegno di artista alla ricerca della verità che, una volta trovata… nasconde sotto decise pennellate del suo colore preferito.
Non c’è niente di più falso del titolo di questo post… Più chiaro di così non si può, stiamo parlando di un Artista con la “A” maiuscola


Una Mostra a cura di :
Angelo Andriuolo , Giorgio Bertozzi , Ferdan Yusufi
La Galeri Selvin Istanbul , in collaborazione con NeoArtGallery Roma,
ha presentato la
PERSONALE di PASQUALE NERO GALANTE “Sihir/Magia” in Istanbul
“………..e poi, un giorno, è stato costruito un ponte che collegava le due rive del Bosforo.
Quando sono salito sul ponte e ho guardato il panorama, ho capito che era ancora meglio, ancora più bello di vedere le due rive assieme. Ho capito che il meglio era essere un ponte fra due rive.
Rivolgersi alle due rive senza appartenere……”  (Orhan Pamuk)
Continua l’attività espositiva di Pasquale “NERO” Galante in Turchia.
Dopo le grandi mostre del Gruppo Sintesi al CKM di Istanbul, al Museo di Pittura e Scultura di Mersin e la prestigiosa collettiva all’Ufficio di Cultura e informazioni della Repubblica di Turchia a Roma, ecco che questa volta l’artista si presenta  con una Mostra Personale presso una delle gallerie più prestigiose del lussuoso quartiere di Beşiktaş, tutta dedicata alla sua magica e misteriosa visione di Istanbul.
La luce velata del Bosforo, l’immensità dei suoi cieli, il profilo inconfondibile, ritmato da cupole e minareti, forme rese quasi astratte, puri elementi compositivi, la città immersa in un biancore diffuso e opalescente; con la serie dedicata a Istanbul, Pasquale Nero Galante rende omaggio a una città sognata fin dall’infanzia e ritrovata infine nella pittura.Rispetto alle opere precedenti la tavolozza, ridotta all’essenziale, è spesso schiarita e resa più leggera per restituire trasparenze e vibrazioni luminose ma l’artista non rinuncia mai al segno che lo distingue, il suo stilema peculiare, quello della cancellazione parziale dell’immagine attraverso un gesto estemporaneo che ne riveli la precarietà.(stefano iatosti)
Inaugurata
Mercoledi 26  Ottobre  2010, c/o  Galeri SELVIN Beşiktaş, Arnavutköy Deresi Sok. No: 3 , ISTANBUL

Questa voce è stata pubblicata in amici e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.