Enrico Berlinguer e lo sguardo degli artisti

Questo slideshow richiede JavaScript.

Enrico Berlinguer e lo sguardo degli artisti.
Dal 13 al 25 giugno il Complesso di Vicolo Valdina della Camera dei deputati ospita, nel 30°anniversario della morte”, la mostra collettiva “Enrico Berlinguer e lo sguardo degli artisti, organizzata dal gruppo PD alla Camera dei Deputati, in collaborazione con l’Associazione Enrico Berlinguer e con l’Associazione culturale MetaMorfosi.
Saranno esposte le opere di trenta artisti contemporanei (Gianni Asdrubali, Luigi Bolle, Pietro Bortolotti, Ennio Calabria, Vincenzo Caputo, Erio Carnevali, Michele De Luca, Stefano Di Stasio, Fernando Falconi, Andrea Fogli, Flavia Franceschini, Giorgio Galli, Gianfranco Goberti, Mara Guerrini, Alexander Jakhnagiev, Giacomo Lusso, Claudio Marini, Giuseppe Modica, Franco Mulas, Gianfranco Notargiacomo, Anna Ottani, Mirko Pagliacci, Giampaolo Parini, Emilio Patrizio, Salvatore Pupillo, Giuseppe Salvatori, Jimena Sanchez, Carlo Sipsz, Giovanna Sposato, Stella Tundo) che hanno voluto dare, con generosità e passione, un loro contributo per ricordare e “disegnare” la figura del grande uomo politico. La mostra Enrico Berlinguer e lo sguardo degli artisti nasce, nella sua prima espressione di dieci opere, nel maggio del 2012 in occasione del novantesimo anniversario della nascita di Enrico Berlinguer, quando l’Associazione Berlinguer ha rivolto a diversi artisti contemporanei un appello affinché il sentimento popolare e le testimonianze di stima e di affetto espressi nei confronti del leader, il richiamo ai suoi moniti, alle sue intuizioni, alla sua dedizione al lavoro, trovassero una reinterpretazione viva ed originale. A quell’invito ha risposto un primo nucleo di artisti, le cui opere hanno seguito un percorso di mostra itinerante, un work in progress, che nel suo tragitto in varie città d’’Italia – quali Savona con la Fondazione Centofiori e Bologna con la Fondazione Duemila – si è ampliata con il contributo di artisti locali. Nel suo approdo romano la mostra, ideata e curata da Graziella Falconi, si è ulteriormente arricchita di prestigiose opere di nuovi artisti, di fotografie inedite di Andrea Attardi e di Lucio Manisco e del catalogo curato da Silvia Pegoraro.  «Questa mostra è per MetaMorfosi l’occasione per avviare un nuovo percorso narrativo che cominci a raccontare gli intrecci tra arte e politica», spiega Pietro Folena, presidente di MetaMorfosi. «Enrico Berlinguer, icona di un’altra idea della politica, offre uno spunto creativo di immenso valore».

Questa voce è stata pubblicata in Eventi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.