Curatore d'Arte
by Stefano Ferracci

Iride

Enrico Lombardi presenta

IRIDE

mostra personale di

Hale Karaçelik

“… Sul tavolo accanto al turibolo giaceva aperto un libro da colori vivaci. Mi appressai e scorsi sulla pagina quattro strisce di diverso colore, giallo, cinabro, turchese e terra bruciata. Vi campiva una bestia, orribile a vedersi, un gran dragone con dieci teste che con la coda si traeva dietro le stelle del cielo e le faceva precipitare sulla terra. E improvvisamente vidi che il dragone si moltiplicava, e le squame della sua pelle diventavano come una selva di scaglie rutilanti che si staccarono dal foglio e vennero a rotarmi intorno al capo…” Umberto Eco, Il Nome Della Rosa

“… Bellissimo. Usare il colore senza costrizioni di segno e come atto liberatorio. Il colore diventa protagonista e il pigmento corposo, quasi vitale e radiante, invade la tela inondandola di luce in tutte le sue rifrazioni e riflessioni. La luce intrinseca nella materia sembra già contenere, come in natura, tutti i colori dell’iride in un equilibrio perfetto ed armonico. Ma cosa c’è oltre? La trama generosa delle pennellate te lo fa intuire ma non lo delinea e non lo dichiara apertamente.

E perchè, infine, dare dei contorni, delimitare, chiudere, precisare, costringere? La mano dell’artista apre nuovi varchi ad un’immagine, offre altre possibilità di rappresen- tazione per apparire oltre l’apparenza. E allora tutto pulsa nel complesso movimento energetico che è la vita e, davanti all’opera di Hale, gli occhi e il cuore si riempiono di generoso colore…” Laura Migotto

Un evento in collaborazione con

Ferdan Yusufi www.artportlive.com

La serata sarà accompagnata dalle note del sax di
Sandro Perelli

Testo critico  di

Laura Migotto

Coordinamento organizzativo

Giorgio Bertozzi

Coordinamento grafico editoriale

Stefano Ferracci

IRIDE  INAUGURAZIONE

sabato 12 gennaio 2013 alle ore 18

ESPOSIZIONE

dal 15 al 26 gennaio 2013
dal martedì al sabato
orario 10.30 /13.00 – 16.30/19.30

Galleria Lombardi
Via Urbana 8/a, Roma tel. +39 338 9430546

+39 06 89020603 galleria_lombardi@libero.it

Una Colorista d’altri tempi

Hale Karaçelik, gioca coraggiosamente con i colori e li fa affluire, con gioia da una tavolazza priva di toni sbiaditi. Le tinte si irradiano e attirano l’attenzione, in particolare attraverso le opere dove la mae- stria di Hale finisce per fare scomparire la figura.
Quando dipinge Hale dice che riposa l’anima. Dipingere per lei è semplicemente una festa.
Hale Karacelik é nata in Turchia ad Erzincan dove il padre si trovava per assolvere gli obblighi militari. Dopo aver concluso gli studi liceali all’istituto Mecidiyekoy di Istanbul, ha frequentato, presso la pub- blica Università, il corso accademico di pittura conseguendo la laurea nelle discipline artistiche. Successivamente (1992 – 2000) ha integrato la propria formazione artistica frequentando i corsi dei grandi maestri ed artisti Turchi Saim Onan e Unsal Toker.
Dal 2000 prosegue l’ attività artistica nel proprio atelier.
Nel 2008 ha fondato in Istanbul la galleria d’arte “Doruk”.

Principali Esposizioni

1998 Galleria d’Arte di Akbank Bahariye

1998  Consolato Di Austria

1999  Galleria d’Arte di Ticaret Bankasi

2001  Galleria d’Arte di Uzka

2002  Galleria di Pittura di Ortakoy Municipio

2003  Museo di Pittura e di Scultura

2004  Galleria Artist

2004 Biennale“Donna”Galleriad’Arte LutfuKirdar

2004  “Antico” di Yildiz Palazio

2005  Galleria di Pittura Artemis

2006  Club Velico Moda Istanbul

2006  Harbiye Museo Militare

2007  Galleria d’Arte “Yeminli Mali Musavirler”

2007 Artist TUYAP

2007  Artist ANTREPO

2008  Galleria d’Arte Seven & Seven

2008 Galleria d’Arte Doruk

2008  Esposizione d’Arte Ankara

2009  Vitarte – Roma

2009  Contemporary – Istanbul

2010  Reggia Reale di Caserta

2010  Contempory – Istanbul

2011  Immagina Arte in Fiera – Reggio Emilia Italy

2011  Artist TUYAP Arte Fiera – Doruk Gallery- Istanbul

2012  Immagina Arte In Fiera – Reggio Emilia Italy

 

Hale Karaçelik

AltZerenSok.No131 Levent-İstanbul www.halekaracelik.gen.tr.

Lascia un commento