Kristina Milakovic

Kristina Milakovic 7

 

Kristina Milakovic è un’artista europea, di cittadinanza italiana, operante e residente a Roma. E’ nata nel 1976 nella Città di Belgrado, già Capitale Federale della Repubblica Socialista Jugoslava. Dal 1996 è presente in Italia presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze, e ad iniziare dal 1997 si trasferisce a Roma. Si scrive al quadriennio dell’Accademia di Belle Arti di Roma e studia presso la 1^ Cattedra di Pittura del Professore Nunzio Solendo, dove ha maturato la sua esperienza artistica e culturale, perfezionando la sua naturale attitudine di immagine creativa. Nel 2003 a compimento degli studi, presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, con la valutazione di 110 / 110 consegue il Diploma di Laurea in Pittura . Il breve profilo biografico è un’opportuna premessa per definire la collocazione etica e culturale dell’artista Kristina Milakovic, nell’attuale panorama dell’arte moderna e dei pittori italiani operanti a Roma. Questa scrittura è motivata da una totale considerazione oggettiva e critica sul valore di merito creativo ed artistico prodotto e realizzato in questi anni da Kristina Milakovic con le proprie opere pittoriche, dove si ravvisano tutti gli elementi personali e introspettivi motivati dal segno gestuale e dalla materia dipinta, in forma di memoria di paesaggio, di porte finestre scale ed altro, sbarrati da frammenti ambientali che a volte assumono decorative riflessioni con forme plastiche concrete, con visibilità emblematica di impronta simbolica, e l’introduzione della rapidità del segno significante nell’estetica della pittura composita e polimaterica che appare liberata dai riferimenti oggettivi alla natura alla bellezza figurativa delle forme e dei volumi plastici, conclusiva di una palese ed evidente originalità creativa e di alto valore artistico, di una pittura forte e tenera come è la sua umana identità personale. E’ opportuno constatare l’originalità assoluta nella pittura e nell’arte di Kristina Milakovic, con identità e impronta di immaginazione nella esecuzione di una pittura della memoria, all’azione trasfigurata, oltre lo sguardo emotivo da una visione di interno – esterno, nel diversificato linguaggio espressivo e visivo dalla iconografia composita, concedendo alla propria creatività artistica un luogo di espressione, con riferimenti neo figurali polimaterici e segnici, esclusivi ed appaganti del sentimento e dello sguardo della pittura. L’artista Kristina Milakovic propone e dispone una interpretazione soggettiva della natura e della mente, dei luoghi di memoria strutturati con segno e disegno compositivo, con accurata materialità cromatica, nella formale realizzazione originale di eco architettonica, naturalistica nella scelta iconografica bidimensionale di potente delicata suggestione riflessiva emergente dal proprio inconscio, palesemente cripto, nel silenzio assordante della creatività artistica. Non conta l’invenzione dei mezzi espressivi, ma la capacità di coniugare questi nuovi mezzi di espressione pittorica con contenuti formalmente nuovi ed accettati visivamente, come astrazione lirica o di attrazione concreta di pittura diretta e di corsività calligrafica senza schemi preesistenti. Kristina Milakovic manifesta visivamente una azione pittorica di trasfigurazione con una traccia portante di campiture cromatiche diversificate da segmenti segnici tracciati con libertà fantasiosa e con spontaneità improvvisa e al tempo stesso con concentrazione emotiva in uno stato d’estasi estetico di concreta astrazione lirica di altra figurazione pittorica, che evidenzia e propone l’originalità creativa nella attuale arte contemporanea. Nunzio Solend0

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questa voce è stata pubblicata in artisti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.